PON Dialoghiamo Insieme

Ritratto di imperiale.silvia

Si è da poco concluso il progetto PON "Dialoghiamo Insieme" che ha coinvolti 28 bambini di 4 e 5 anni della scuola dell'infanzia di Turbigo.

L'esperta Cristina ha proposto ai partecipanti un interessante progetto fatto di "storie e parole per ascoltare, raccontare, far volare…" con l'obiettivo di sviluppare in loro le abilità di ricezione e produzione orale, potenziare la competenza linguistico-comunicativa in Italiano (L2 e L1) e il pensiero ipotetico, divergente, creativo. Ognuno dei 15 incontri si è avviato con un momento di accoglienza e di attivazione in cerchio, per procede con una fase di introduzione al tema dell’incontro, che si è sempre delineato a partire da un albo illustrato, in cui i bambini sono stati chiamati a dare spazio e voce alle conoscenze pregresse e ai pensieri di ciascuno e a fare ipotesi su quello che sarebbe accaduto nella storia, sul protagonista. L’ascolto della storia, accompagnato dalle immagini proiettate degli albi illustrati ha aperto ad attività di comprensione, dapprima globale, e via via più analitica, focalizzando l’attenzione su alcuni elementi, in base all’obiettivo dell’incontro. Sono infine state proposte attività di riutilizzo e reimpiego degli elementi linguistici e dei contenuti presenti nel racconto con diverse tipologie di attività, volte a valorizzare i diversi stili di apprendimento e le diverse intelligenze dei partecipanti. In linea generale le proposte sono state di tipo interattivo e multisensoriale, ludiche e creative, cooperative e laboratoriali ed hanno coinvolto positivamente i partecipanti.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.67 del 08/05/2019 agg.10/05/2019

Grazie a Nadia Caprotti, Mario Varini, Paolo Bozzo, Maxx Berni, Pietro Cappai e a tutti i Maestri di Porte Aperte sul web.